2013- 2017 Drawing by clouds

Who, as a kid, lying in a meadow, didn’t let loose his imagination to recognize animals’shapes in the clouds slowly drifting by.
What we see is generated by our imagination and it explains why often those around you fail to recognize the same silhouettes.

Growing up some find easier to appreciate more abstract forms in landscapes and cloudscapes.
Watching how the crisscrossing condensation trails of jet airplanes casually combine with natural cloud formations, it came to my mind how fantastic and most challenging would it be to use the sky as a giant canvas or, more appropriately, to sculpt it with artificial clouds.
Nothing more ephemeral and yet so rewarding.

2013-2017 Disegnare con le nuvole

Chi, da bambino, sdraiato in un prato, non si è lasciato trasportare dalla propria immaginazione, riconoscendo sagome di animali e mostri tra le nuvole che lentamente scivolano lontano.
Ciò che identifichiamo è frutto della nostra personale immaginazione e questo spiega perché spesso chi è con te non riesce a riconoscere le stesse immagini.

Crescendo, alcuni trovano più naturale individuare composizioni maggiormente astratte nei paesaggi e negli ammassi di nuvole.
Osservando come le scie di condensazione dei reattori degli aerei si incrociano e si combinano casualmente con formazioni naturali di nuvole, ho pensato che sfida fantastica sarebbe usare il cielo come una tela gigante o, più appropriatamente, scolpirlo con nuvole artificiali.
Niente di più effimero eppure di altrettanto gratificante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.