2019 Corrugated Echo (Milano)

At the end of the XIXth century several French and English firms successfully manufactured almost any kind of corrugated iron buildings. They included family residences, warehouses, hospitals, even churches and town halls.
Most were prefabricated and many exported to faraway colonies and territories.

Nonetheless, to my knowledge, no one ever attempted to clad with corrugated steel an entire high-rise building.
When I was finally given a chance to do it, I found the result aesthetically quite rewarding.
I have always been fascinated by the potentialities of this material, particularly by its ever changing hues and its distinctive aptitude to refect light.
Too bad the metal surface remained pristine only a few too short days before graffitis started appearing.

Now the musical side: clapping hands while standing close to the perpendicular corrugated sheets generates a high-pitched echo, but more interestingly a similar and rather disquieting result is obtained by playing an appropriate recorded tune.
Serialism music is served!

Eco corrugato 2019 (Milano)

Alla fine del XIX secolo numerose aziende francesi e inglesi iniziarono a fabbricare con risultati apprezzabili quasi ogni tipo di edificio con la lamiera ondulata: abitazioni, magazzini, ospedali, persino chiese e municipi.
La maggior parte erano costruzioni prefabbricate e molte furono esportate nelle colonie e in territori lontani.

Tuttavia, per quanto ne so, nessuno ha mai tentato di rivestire interamente in lamiera ondulata un edificio di una decina di piani.
Quando finalmente hi avuto la possibilità di farlo, sono rimasto piacevolmente soddisfatto del risultato: sono da sempre affascinato dalle potenzialità di questo materiale, in particolare dalle sue tonalità cangianti e dal modo particolare con cui riflette la luce.
Peccato che la superficie del metallo sia rimasta incontaminata solo pochi giorni, prima di essere taggati dai graffittari.

C’è poi anche l’aspetto “musicale”: quando si battono le mani stando accostati al rivestimento, si propaga un’eco acuta. Ancor più interessante, e piuttosto inquietante, è l’effetto dell’eco che si ottiene suonando un motivo registrato.
La musica seriale è servita!

Leave a Reply

Your email address will not be published.