2019 Dynamite the ugly

What can bring more satisfaction than demolishing something ugly?

This is not a work to be pursued by stealth, but rather a venture to be performed with maximum fanfare, to raise awareness in people that ugliness is not a necessity that cannot be undone. By annihilating something hideous, we send an unequivocal message that that no aesthetical bad deeds should go unpunished.
All the better when destruction is a magnificent and awesome disappearing act, choreographed as an awe-inspiring happening of ascending glorious dust plumes.

For more than fifty years the Morandi viaduct defaced a significant part of the city of Genoa.
Not any more.

2019 Dinamitare l’orrido

Quale maggior soddisfazione di annientare una bruttura?

Non è un atto da realizzare di nascosto, ma anzi un’impresa da svolgere con con gran fanfara, in modo sensibilizzare il maggior numero possibile di persone: le cose brutte non sono una necessità ineluttabile, possono e devono essere eliminate.
Diffondiamo un messaggio inequivocabile che nessuna cattiva azione estetica debba restare impunita. E tanto meglio quando l’azione stessa di demolizione può essere trasformarsi in una rappresentazione spettacolare, persino coreografata in un avvenimento mozzafiato.

Per più di cinquant’anni il viadotto Morandi ha deturpato una parte significativa della città di Genova: ora non più.